Il nostro sponsor

Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active
 

2018 Conti 14Una grande occasione: immergersi tra i boschi e torrenti al Passo dell’Oppio in Toscana

Servizio di Cristina Conti

Uscendo dall’autostrada, in direzione Firenze al casello di Sasso Marconi, percorriamo la SS64, passando per Marzabotto, Vergato e Porretta Terme, proseguendo per la Porrettana. Arrivati a Pracchia svoltiamo a destra per la SS632, passando per Pontepetri verso il passo dell’Abetone. Ci fermiamo in cima al passo dell’ Oppio, la ci aspettano Carlo e Cinzia, i proprietari del B&B Monte Oppio, meravigliosi nell’accoglienza tutta da vivere, veri esperti organizzatori di soggiorni a tema naturalistico.

Questa volta vi voglio parlare di un piccolo angolo di paradiso, in Toscana, appunto bello dal punto di vista paesaggistico, con montagne verdi che ti abbracciano ovunque giri lo sguardo, fra fitti boschi, fortezze, antiche pievi e caratteristici borghi medioevali, come Lucchio, abbarbicato su un costone.

Salire fin lassù, dove sono rimasti ormai pochi abitanti, ti appaga arrivarci oggi ci dona meraviglia, ma in passato forse, non era proprio così per i tanti abitanti che se ne sono andati, e che per loro, quella era l’unica vita possibile.

Io Carlo e Graziano non scorderemo la sosta fatta nell’unico piccolo bar del posto, assaggiando la tipica cucina Toscana casalinga, un tagliere ricco di salumi e formaggi da fotografare come un quadro d’autore!

Immersi nel cuore della natura Toscana, i torrenti rendono felici i pescatori, abbondano di barbi, vaironi, cavedani e trote fario, sono un piacere per chi apprezza le meraviglie di queste acque di montagna, dove è possibile praticare gli sport fluviali, e non solo; io, che amo la subacquea, ho la possibilità di fare una suggestiva immersione a Scesta, nel fiume Lima, in una gola profonda 10 metri, con una visibilità eccezionale, dove i raggi del sole filtrano e scaldano l’acqua in superficie, creando un termo clima che attira verso di sé il pulviscolo, così in basso c’è una trasparenza dell’acqua particolare, i fasci di luce del sole, si specchiano sul fondo a forma conica.

2018 Conti 1I raggi filtrano dalla zona torbida della superficie alla parte inferiore molto limpida. Magica natura che ci avvolge in una atmosfera surreale. Immersione unica !!!! così come unica è anche l’immersione nelle viscere della terra nell’acqua calda delle grotte Giusti. Qu’ Carlo le organizza e ci accompagna, e non solo; da bravissimo video Maker, filmerà lasciando un bellissimo ricordo. Queste emozioni possono farle tutti, dai principianti a chi è esperto, addirittura anche chi non ha mai provato, e in tutta sicurezza.  Bello di giorno e suggestivo di notte, è anche il ponte sospeso di San Marcello Pistoiese, il più lungo d’Europa.

Sempre lì vicino, merita fare un salto all’Osservatorio Astronomico Montagna Pistoiese, esperienza particolare per gli appassionati di astronomia, vi è accanto anche il Parco delle Stelle, un opera a cielo aperto progettata da Marco Cei a 1000 metri di altezza; percorrendolo ci si può realmente rendere conto che non siamo altro che minuscole particelle nell’universo. Lassù il silenzio, nei boschi delle faggete sempre meno illuminate dal sole che sta tramontando, e la brezza frizzante, ci invitano a mettere un golfino.

2018 Conti 2

Tutto ciò ci fa pensare alle cose belle che abbiamo visto e fatto, dimenticando le città caotiche e nervose che abbiamo lasciato alle nostre spalle. C’è ancora tanto da fare e vedere; noi di sicuro ritorneremo; provare per credere!

Non vorrei mai finire di raccontare, come anche i tanti laghetti antichi, ognuno con una particolarità, come i Tritoni in via di estinzione del “lago Nero”. Questo gioiello dovrebbe essere ancora più protetto!

Passando per Gavinana, ci si ricorda della celebre battaglia del 1530 che vide coinvolti il condottiero del rinascimento Fabrizio Maranaldo con il soldato fiorentino Francesco Ferrucci; quest’ultimo ferito e indifeso, gli si rivolse con la famosa frase “Maramaldo, tu uccidi un uomo morto !!”

Per concludere, ma sarebbe da riaprire un immenso capitolo sulla cucina Toscana, l’acquolina è d’obbligo al pensiero: salumi, fiorentine, vera bistecca come dicono loro, zuppe, funghi, pane croccante cotto a legna, e tanto altro ancora sono necessariamente da assaggiare!.

Assolutamente sicura che mi darete ragione, vi invito di cuore a fare altrettanto!

2018 Conti 3

2018 Conti 42018 Conti 52018 Conti 11

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2018 Conti 122018 Conti 102018 Conti 13

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti:
B&B Monte Oppio
Via San Giacomo Matteotti 2287
S.Marcello Pistoiese
Cinzia Cell:339 2200630
Carlo Cell: 339 7524433
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.